Area riservata
Verbali

Verbale incontro Cons. Direttivo del 17 gennaio 2018

18/01/2018
OGGETTO: VERBALE DELL’INCONTRO DEL TAVOLO DI COORDINAMENTO DEL 17 GENNAIO 2018

Presenti: Amelio Celi di ARC; Giannantonio Polita di AVO; Gianni Celi di ASS. Oncologica;
Romeo e Marchiori di Bassano Accessibile; Gianantonio Bertoncello di Watoto Kenia;
Mariella Merlo, Consigliere Comunale ed Erica Bertoncello, Assessore ai Servizi Sociali.

Polita: legge la lettera di dimissioni inviata ai Componenti del Tavolo di Coordinamento di Tracce spiegandone i motivi.

Merlo: chiede delucidazioni in merito al rapporto tra l’amministrazione Comunale e il Coordinamento Tracce come evidenziato nella lettera di dimissioni. Dispiace vivamente per le dimissioni nonostante l’entusiasmo e l’energia profusi dal Presidente Polita nel far nascere il Coordinamento. I tempi delle Associazioni sono lunghi e occorre molta pazienza, cos’è che non ha funzionato? Comunque respinge le dimissioni di Polita.

Polita: l’Amministrazione Comunale deve collaborare di più con Tracce, facendo da tramite con le Associazioni. Bisogna inviare al Coordinamento Tracce tutti i programmi che vengono promossi dal Comune, come la Marcia della Pace.

Marchiori: Polita ha dato il massimo, ora sta ad ognuno di noi del Tavolo dare ancora di più, insieme e con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale qui presente, con l’Assessore Bertoncello e il Consigliere Merlo. Bisogna lavorare uniti anche in vista dell’evento di Tracce che avr luogo il 20 maggio p.v. Dispiace assai per le dimissioni di Polita che ovviamente respinge, insistendo che non bisogna lasciare il Presidente solo.
Polita: da parte di alcune Associazioni c’è un totale immobilismo. In occasione dell’evento del 20 maggio è importante fare il prima possibile un’Assemblea delle Associazioni di Volontariato per esporne il programma.

Celi Gianni: non c’è interesse da parte di alcune Associazioni. Molte di loro esistono solo sulla carta ma non operano attivamente: occorre contattarle e spiegare il valore che ha l’istituzione del Coordinamento di Tracce.

Celi Amedeo: si è interessato con alcune Associazioni: alcune hanno risposto che a loro dire la Costituzione del Coordinamento è stata imposta e non proposta. Occorre quindi ritrovarli e spiegare loro i benefici dell’iscrizione al Coordinamento, perché il Coordinamento non è Polita ma un’occasione per confrontarsi.

Bertoncello Erica: più volte ha contattato le Associazioni. Tracce è nato da un percorso svoltosi in questi anni. L’idea di costruire un Coordinamento o Rete c’era da sempre: lo statuto è stato discusso e condiviso quasi da tutti, non imposto! Spesso si fa fatica a collaborare con le Associazioni.

Merlo: il Tavolo di Coordinamento non deve essere allargato ad altre Associazioni. Ricorda altresì che Tracce è nata dalle Associazioni stesse e il Comune non ha fatto altro che accompagnare. Arriviamo intanto al 20 Maggio, poi decideremo sul prosieguo –e cioè se continuare o meno.

Polita: Non siamo qui per “mollare”. Interpelliamo l’Assemblea anche sulle mie dimissioni.
Celi Amelio: Probabilmente certi atteggiamenti del Presidente non sono accettati da alcune Associazioni. Occorre proporre, non imporre!

Romeo: ci sono state delle motivazioni che hanno portato alla costituzione del Coordinamento di Tracce. Le risposte da parte di alcune Associazioni non possono essere subitanee: occorre del tempo, anche se Polita desidererebbe avere delle adesioni da subito da tutti, ma questo è impossibile. La presenza del Comune è comunque una garanzia. Le dimissioni ventilate da Polita ci spronano a fare di più e meglio. Ovviamente lui le respinge. Il presidente non è un problema e la cosa non può essere portata sul piano della simpatia o antipatia nei suoi confronti: si respingano all’unanimit del dimissioni di Polita.

Bertoncello Gian Antonio: c’è un po’ di menefreghismo e disinteresse da parte di alcune Associazioni: forse qualcuno addirittura non sa neppure cosa sia Tracce. Polita ha infuso capacit ed esperienza e ha dato il cuore per istituire il Coordinamento. Si pensi ad un pieghevole dove si parla delle Associazioni e si spieghi bene il significato del nuovo Coordinamento.

Polita: con l’istituzione del nuovo Coordinamento è possibile chiedere dei finanziamenti per le diverse attivit che verranno proposte. Si dice deluso per la mancata iscrizione al Coordinamento da parte delle Associazioni riferenti alla Citt del Dono.

A conclusione del dibattito, all’unanimit dei presenti, vengono respinte le dimissioni proposte dal Presidente Polita.

Polita: è necessario lavorare anche con CA.SA.: si è incontrato il Presidente Signori, illustrandogli le finalit del nuovo Coordinamento di Tracce e chiedendogli la massima collaborazione, insieme anche alla Direzione dell’ULSS.
Ad oggi sono iscritte al coordinamento solo 9 Associazioni di Volontariato. Con 9 Associazioni si fa poco: anche per questo è necessario convocare l’Assemblea delle Associazioni quanto prima. Su questo Amedeo Celi chiede che venga inviato un foglio d’iscrizione alle Associazioni che ancora non lo hanno presentato, mentre Gianni Celi rimarca il fatto che non c’è solo la giornata del 20 maggio, ma si tratta di un itinerario e un’idea che deve essere veicolata a tutte le Associazioni presenti nel territorio. Romeo suggerisce che delle dimissioni di Polita non si abbia a parlare nella prossima assemblea, occorre essere propositivi!

Si propone quindi la data dell’8 febbraio come incontro di tutte le Associazioni da farsi in sala Tolio (gi prenotata all’uopo).
Polita preparer l’ordine del giorno.
© 2018-2020